Esiste già un piano per il cacao sostenibile: ora bisogna implementarlo

Una foresta distrutta Una triste realtà: le foreste vengono distrutte per piantare cacao e produrre cioccolato. (© Mighty Earth)

7 feb 2019

Cioccolato senza rimorsi - siamo più vicini a questo obiettivo. Il governo tedesco vuole misure contro il lavoro minorile e la distruzione delle foreste tropicali per piantare il cacao ed ha presentato un piano di dieci punti per implementarle. Ora, le condizioni nelle piantagioni devono migliorare concretamente.

I difensori della natura e dei diritti umani combattono da anni contro questi scandali, ma le compagnie di cacao e cioccolata continuano a rompere le loro promesse. Ecco perché sono necessarie anche norme giuridiche nel quadro dell'Unione europea.

In Germania, il ministro dell'Agricoltura tedesco, Julia Klöckner, ha evitato l'implementazione di regolamenti più severi volti ad accertare le condizioni in cui versano le piantagioni di cacaco dalle quali proviene la materia prima lavorata dall'indutria del cioccolato tedesca. Però, dopo alcune esitazioni, il governo tedesco ha appena presentato un "piano in 10 punti per un settore del cacao sostenibile", che in gran parte indica le misure di certificazione della sostenibilità nelle piantagioni e garantisce che gli agricoltori e i coltivatori di cacao abbiano condizioni di vita decenti .

La nostra petizione Lavoro minorile: il lato oscuro del cioccolato ha raccolto ad oggi quasi 140.000 firme ed ha contribuito a questo piccolo passo in vanti. La petizione di Salviamo la Foresta è ancora attiva e potete ancora contribuire con la vostra firma.

Nel contempo, monitoreremo l’attività del governo tedesco e ci auspichiamo che la Germania si impegni ad esercitare pressioni in tutta la UE per regolamentare questo settore e che altri paesi dell'unione, l'Italia in particolare, intraprendano azioni simili, se non maggiormente incisive, al più presto.