Un corridoio forestale sicuro per gli scimpanzé in Costa d'Avorio

Scimpanzé nel Parco Nazionale di Sapo L'habitat degli scimpanzé si sta riducendo, perciò le aree protette sono importanti (© Sonja Metzger/ WCF)

30 nov 2023

Buone notizie per gli scimpanzé dell'Africa occidentale: la foresta di Cavally è stata dichiarata riserva naturale in Costa d'Avorio. Ciò consentirà di proteggere meglio questa zona cuscinetto tra i parchi nazionali di Taï e Sapo, dove vivono i primati.

La foresta di Cavally, che copre 67.500 ettari, fa parte del più grande complesso forestale rimasto in Africa occidentale. Collega il Parco nazionale di Taï, in Costa d'Avorio, con il Parco nazionale di Sapo, nella vicina Liberia, dove vivono diverse migliaia di scimpanzé dell'Africa occidentale (Pan troglodytes ssp. Veru), una specie in grave pericolo di estinzione.

Per questo motivo primatologi ed ecologisti chiedono da anni una maggiore protezione della foresta di Cavally. In un comunicato stampa (in tedesco), la Wild Chimpanzee Foundation (WCF) descrive la decisione come un "passo monumentale verso la conservazione di uno degli ultimi bastioni della biodiversità in Africa occidentale" e un "segno di speranza per le foreste ivoriane".

Il 13 settembre 2023, il governo ivoriano ha annunciato la creazione della Riserva naturale di Cavally. In precedenza, quest'area era solo una "foresta classificata", dove il disboscamento commerciale era consentito e causava danni significativi. L'Office Ivoirien des Parcs et Réserves (OIPR) è ora responsabile della riserva e il disboscamento è totalmente vietato. L'OIPR vuole ora sensibilizzare le comunità locali sullo stato dell'area protetta e sulla legislazione associata.

La foresta di Cavally ha già perso un terzo della sua copertura forestale, in un Paese in cui il 90% delle foreste è scomparso negli ultimi sei anni. Il disboscamento commerciale ha contribuito a questo fenomeno, così come la coltivazione illegale di cacao. Secondo la WCF, la caccia "continua a livelli allarmanti".

WCF è un partner di lunga data di Save the Forest nella protezione degli scimpanzé in Africa occidentale. Si veda la presentazione del loro progetto "Les gardiennes de la jungle", che la nostra organizzazione finanzia con donazioni.