Máxima Acuña riceve il premio Goldman per l’Ambiente 2016

Máxima Acuña  difende le lagune di Cajamarca Máxima Acuña, difende la laguna Azul (© Goldman Environmental Prize)

21 apr 2016

Lunedì 18 aprile ha ricevuto il meritato riconoscimento. Il suo coraggio nel confrontarsi con una impresa mineraria multinazionale è ispiratore è l’ha resa nota tra i difensori della vita e della natura in tutta l'America Latina.

Oggi la gente di Cajamarca e tutto il popolo peruviano e latino-americano hanno un doppio motivo per festeggiare. La Newmont Mining ha abbandonato il progetto Conga, e l'opera di Maxima Acuña de Chaupe in difesa delle montagne, l'acqua e la vita e contro il progetto è stata debitamente riconosciuta. Va detto che Máxima Acuña vive in una zona cruciale per lo sviluppo del progetto minerario.

La comunità nazionale e internazionale ha espresso solidarietà a Máxima e i risultati da lei ottenuti portano nuova energia per affrontare il cammino in difesa della valle di Cajamarca, le riserve d’acqua, e le comunità dagli impatti delle miniere d'oro su grande scala.

La lunga resistenza di Máxima

Un giorno, nel 2011, l’impresa mineraria è arrivata a casa Acuña e intimandoli di lasciare la loro terra. Quando si rifiutarono, furono sottoposti alla brutalità della miniera. Arrivarono le forze armate per distruggere la loro casa e i loro beni personali.  Máxima e una delle sue figlie furono picchiate e ridotte allo stato di incoscienza.

Nonostante tutti i risultati ottenuti, Máxima e la sua famiglia hanno dovuto affrontare minacce e vessazioni da parte dell’impresa mineraria Yanacocha, delle forze militari e quelle di sicurezza privata. Le compagnie minerarie hanno costruito una recinzione intorno al campo degli Acuña, limitando la loro libertà di muoversi nella regione. Hanno distrutto i loro raccolti di patate, e vigilato da vicino  la loro proprietà per impedire loro di seminare.

Un riconoscimento meritato

Nonostante le vessazioni fossero quasi continue,  Máxima e la sua famiglia hanno difeso con successo la loro terra, anche di fronte ai tribunali peruviani , ispirando molte persone in tutto il mondo a resistere contro i progetti minerari.

Máxima rimarrà negli Stati Uniti per tutta la settimana, invitata dalla Fondazione Goldman, per rispondere ad una fitta agenda di impegni che comprende anche un ricevimento alla Casa Bianca.

Tutte le persone che siamo parte dei movimenti sociali abbiamo un motivo di grande orgoglio e il suo nome è Máxima Acuña.

 

Il Goldman Environmental Prize (Premio Goldman per l’Ambiente)

A livello mondiale, è il più importante riconoscimento  per gli ambientalisti.

Il Goldman Environmental Prize premia e dà il riconoscimento agli individui che con sforzi inimmaginabili cercano di vincere battaglie ambientali, ispirando le altre persone ad adottare misure straordinarie per proteggere le risorse naturali del mondo. Il Goldman Environmental Prize è stato istituito nel 1989 da Richard N. Goldman e sua moglie Rhoda H. Goldman, entrambi i filantropi e leader civici. E’ conosciuto come il premio Nobel alternativo.

I vincitori del Goldman Environmental Prize sono selezionati da una giuria internazionale che seleziona i vincitori in base a candidature riservate, proposte da una rete mondiale di organizzazioni ambientaliste e singoli individui. I vincitori del premio fanno un tour di 10 giorni tra San Francisco e Washington, partecipando ad una cerimonia di premiazione, convegni e conferenze stampa e incontri con i leader politici,  leader ambientali e in materia di politiche pubbliche.

 

Salviamo la Foresta celebra questo premio consegnato a Máxima Acuña e si congratula di tutto cuore con le altre e gli altri vincitori di quest'a