Proteggete la foresta di Bialowieza e il bisonte europeo

Il bisonte europeo nella foresta di Bialowieza in Polonia Un caso unico in Europa: 900 bisonti selvatici vivono a Bialowieza (© Tomasz Kaminski)

No c’è una foresta come quella di Bialowieza in Europa. Alcune parti sono rimaste intatte per secoli e la sua biodiversità è unica. Oggi, però, in alcune zone è iniziata la deforestazione. Chiediamo al governo polacco e all'Unesco di impedire la distruzione di una delle ultime grandi foreste d’Europa.

Lettera

CA: Signora Primo Ministro Beata Szydło, Ministro dell'Ambiente Jan Szyszko, Commissario europeo per l'Ambiente Karmenu Vella, Direttrice dell’ Unesco Dott.sa Mechtild Rössler

La Foresta polacca di Bialowieza è una delle più ricche di biodiversità in Europa, patrimonio dell'umanità. E’ necessario impedirne la distruzione.

Leggi tutta la lettera

"Bialowietza è un paradiso di biodiversità che non ha eguali nel continente", afferma Jaroslaw Krogulec di Birdlife Polonia. Con lui concordano diversi biologi, appassionati non solo della varietà impressionante di muschi, licheni e funghi, ma anche delle 180 specie di uccelli tra cui il picchio eurasiatico tridattilo (Picoides tridactylus) e la civetta nana (Glaucidium passerinum). Ci sono 59 specie di mammiferi, linci ed alci. E anche 900 bisonti –la mandria più grande del continente.

L’Unesco ha dichiarato la zona al confine tra Polonia e Bielorussia come Patrimonio Mondiale dell'Umanità, ma il governo polacco non lo sta proteggendo 

Con grandi macchinari sta tagliando conifere di 150 anni, senza rispettare nemmeno le nidificazioni. "Mi appassiono per la distruzione della foresta", dice il biologo, professor Tomasz Wesolowski, ricercatore dell'area da decenni. "Ad un certo punto la foresta crollerà e sarà persa per sempre."

Il governo polacco afferma che il taglio protegge la foresta dai parassiti degli alberi. La presenza delle motoseghe intralcia processi naturali che consentono a diverse specie di interagire e trovare un equilibrio: la loro presenza si traduce solo in profitti per l’industria del legno. Da quando le leggi forestali sono state cambiate, la deforestazione è triplicata nel paese.

Nell'Unione Europea è stato lanciato l’allarme con l’avvertimento di una imminente denuncia. Il governo polacco non risponde.

Gli ambientalisti della Polonia difendono le loro foreste. Si sono incatenati ai macchinari rischiando l’arresto.

In di difesa della foresta di Bialowieza e in solidarietà con i suoi difensori vi invitiamo a firmare la petizione, grazie.

Infor­mazioni

La foresta di Bialowieza si trova al confine tra Polonia e Bielorussia. Nel 1979 il Parco Nazionale di Bialowieza in Polonia, che non copre tutta la foresta, è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco. Nel 1992 anche il limitrofo Parco Nazionale Belovezhskaya Pushcha in Bielorussia ha ottenuto questo status di protezione che però, anche in questo caso, non ne garantisce la protezione.

 

Per maggiori informazioni:

Pagina web del Parco Nazionale di Bialowieza 

Webcam del Parco

Patrimonio dell’UNESCO , informazioni dalla pagina web di questa istituzione. Dal sito si ricavano le informazioni sui problemi che colpiscono questo luogo, patrimonio dell’umanità 

Informazioni sul parco dalla pagina web del Parlamento Europeo 

Il bisonte europeo su Wikipedia, e National Geographic 

Articoli di riferimento

oggiscienza.it, maggio 2016 La Foresta di Bialowieza, il patrimonio ancestrale di un’Europa da salvare 

El País, maggio 2016 Polonia empieza la tala de uno de los pocos bosques vírgenes de Europa 

The Guardian, aprile 2017 Polish law change unleashes 'massacre' of trees 

Lettura

CA: Signora Primo Ministro Beata Szydło, Ministro dell'Ambiente Jan Szyszko, Commissario europeo per l'Ambiente Karmenu Vella, Direttrice dell’ Unesco Dott.sa Mechtild Rössler

Egregia Signora Primo Ministro della Polonia,
Egregio Ministro dell'Ambiente della Polonia,
Egregio Signor Commissario per l'ambiente (UE),
Egregia Signora Direttrice del Centro del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO,

la Foresta di Bialowieza ha un immenso valore ecologico. La sua biodiversità è unica in Europa, scienziati e visitatori ne apprezzano la bellezza ed il valore ecologico. Già dal 1979, alcune parti della foresta sono state dichiarate Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco.

Per questo, il taglio della foresta di Bialowieza su larga scala è scioccante. E’ noto che siano stati abbattuti anche alberi di 150 anni. L'ecosistema unico che comprende gli alberi ed è dimora di numerose specie di uccelli, mammiferi e insetti è in grave pericolo.

I biologi considerano falsa la tesi secondo cui tagliare gli alberi caduti proteggerebbe dai parassiti forestali.

Numerosi scienziati e naturalisti provenienti dalla Polonia e da tutta Europa si sono espressi contro il taglio della foresta di Bialowieza e sostengono che debba essere preservata.

Vi esorto a dimostrare il vostro impegno attivo per la conservazione di una delle ultime foreste antiche d'Europa e proteggere la foresta di Bialowieza.

Cordiali saluti,

Firma la petizione

Arriviamo a 150.000:

121.535
Attività recenti