Fuori Samsung dalla foresta di Papua!

Foto aerea della deforestazione per fare spazio alle piantagioni di palma da olio dell'azienda Korindo a Papua, Indonesia. Il partner commerciale di Samsung, Korindo, sta distruggendo la foresta nella provincia indonesiana di Papua (© Mighty Earth)

Samsung guadagna vendendo smartphone e televisori - e distrugge le foreste. La multinazionale investe nella controversa azienda palmicultrice Korindo che abbatte le foreste a Papua, Indonesia.

Lettera

CA: Direttore / CEO Boo-Keun Yoon, Vice Direttore / CEO Oh-Hyun Kwon, CEO in Germania, Sun Woo Lee

Il partner commerciale di Samsung, Korindo,abbatte le foreste a Papua. Samsung dovrebbe esigere a Korindo di fermare la deforestazione.

Leggi tutta la lettera

La terra della Papua è "un paradiso", secondo l' ambientalista Franky Samperante: foreste primarie dimora del canguro arboricolo, il casuario e degli uccelli del paradiso; da qui si ammirano cime innevate e laghi cristallini oltre alle più belle spiagge del mondo.

Però, dal 2010, a sud-est, il distretto di Merauke soffre per la distruzione aggressiva della foresta. Per il megaprogetto agricolo MIFEE centinaia di migliaia di ettari sono stati tagliati e consegnati alle multinazionali. La società più attiva della zona è Korindo. A Papua, nelle isole Molucche e nel Borneo, sono stati distrutti più di 50.000 ettari di foresta.

"Korindo è responsabile della distruzione delle foreste e delle violazioni dei diritti umani", afferma Franky Semperante. Il quotidiano Korea Exposé riporta circa i raggiri perpetrati dalle multinazionali nei confronti degli indigeni di Papua. Le aziende prometterebbero agli indigeni “di tutto” per ottenere la loro terra. Il giornale ha ricevuto immagini di una cerimonia con caciques, in cui un contratto viene firmato utilizzando una gallina appena sacrificata. La popolazione teme l'esercito e non ha altra scelta. "Le aziende comunque vengono meno alle loro promesse", riferisce una fonte confidenziale.

Il paradiso menzionato da Semperante brucia dopo la deforestazione. Il taglio e incendio delle piantagioni di palma è routine quotidiana nelle concessioni di Korindo, come documentato dallo studio di Aidenvironment.

Ed è proprio con l'azienda Korindo che Samsung è associata, il che si traduce in modo nefasto in deforestazione e violazioni dei diritti umani. Con questa alleanza, il produttore dello smartphone Galaxy è diventato complice di un nuovo disastro ecologico.

Samsung dovrebbe esigere ai propri partner di fermare la deforestazione e rispettare i diritti umani.

Infor­mazioni

Galleria fotografica: Korindo distrugge la foresta e il sostentamento degli indigeni di Papua.

Papua è una provincia indonesiana dell'isola della Nuova Guinea, da non confondere con lo stato indipendente di Papua Nuova Guinea (PNG) che si trova a est.

Dopo la pubblicazione del rapporto sulla distruzione delle foreste e violazioni dei diritti umani da parte dell’azienda Korindo, Burning Paradise: The oil palm practices of Korindo in Papua and North Maluku i partner di Korindo avrebbero tagliato i loro rapporti commerciali con l’azienda.

Nemmeno Wilmar e Musim –due aziende che sono state più volte coinvolte in casi di deforestazione per espandere la coltivazione della palma da olio in Indonesia - compreranno più olio di palma da Korindo. E l’azienda cartiera APRIL (Paper One) non ha rinnovato il contratto con Korindo per la fornitura di legname. E Siemens, acquirente di pale eoliche di Korindo, ha inviato un avviso di monito all'azienda. È stato avviato anche un procedimento per ritirare a Korindo il certificato FSC.

Samsung, invece, ha appena dato avvio alla sua associazione con Korindo. Così, a Korindo arriva un segnale che le consente di procedere tranquillamente alla deforestazione senza rispettare i diritti delle popolazioni indigene.

Il fornitore del settore tecnologico di Samsung, SDS, possiede piantagioni nella provincia di Riau in Indonesia a Sumatra, in collaborazione con il Gruppo Ganda (precedentemente chiamato Gama Group). La Korean Trasnational Corporation Watch indica, nella sua relazione provvisoria sull'impatto negativo delle violazioni dei diritti umani, Samsung e altre aziende coreane come direttamente responsabili. 

Il Ganda Group è già conosciuto da chi segue Salviamo la Foresta. Dopo un conflitto con il popolo nomade della foresta di Jambi, la Wilmar ha "perso" e venduto la piantagione del Gruppo Ganda, che causò il nuovo sfollamento della popolazione indigena (Indonesia: terror and eviction for palm oil).

Lettura

CA: Direttore / CEO Boo-Keun Yoon, Vice Direttore / CEO Oh-Hyun Kwon, CEO in Germania, Sun Woo Lee

Egregi Signori,

La vostra filiale, Samsung SDS, si è associata con Korindo nel giugno 2017. Il gruppo Korindo è stato accusato di deforestazione su vasta scala e violazione dei diritti delle popolazioni indigene. Korindo opera nei distretti di Merauke e Boven nella provincia indonesiana di Papua, avvalendosi anche degli incendi. La conservazione di queste foreste è fondamentale per la sopravvivenza delle culture indigene a Papua, per la biodiversità e naturalmente per il clima globale.

Ai vostri clienti dovreste offrire la garanzia di non essere collegabili a crimini ambientali o violazioni dei diritti umani, pertanto chiedo che i vostri rapporti commerciali con Korindo si interrompano immediatamente. Samsung deve introdurre una politica trasparente sull'ambiente e sui diritti umani che coinvolga le controllate, le filiali e i fornitori. Assicuratevi che Korindo non proceda con ulteriori opere di deforestazione.

Cordiali saluti,

Firma la petizione

Arriviamo a 150.000:

124.883
Attività recenti