Indonesia: distruggono la foresta dalle scimmie nasiche del Borneo

Scimmia nasica con il suo cucciolo Una scimmia nasica con il suo cucciolo (© Pixabay / frei) La First Resources distrugge la foresta vicino a Balikpapan Bay, la zona costiera del Borneo La First Resources distrugge la foresta vicino a Balikpapan Bay, la zona costiera del Borneo (© Save Wildlife)

A Balikpapan Bay nel Borneo non ci sono solo scimmie nasiche, ma anche coati, leopardi nebulosi, orsi della Malesia, bucerotidi, pangolini e altre specie in via di estinzione. La foresta costiera sta per essere distrutta per la costruzione di una raffineria di olio di palma e una fabbrica di biodiesel: fermiamo questo scempio!

News e aggior­namenti Lettera

CA: Sig. Lim Ming Seong, Proprietario, Sig.ri Ciliandra Fangiono e Fang Zhixiang, Amministratori della First Resources Ltd.

“Fermate immediatamente la distruzione della foresta delle scimmie nasiche del Borneo!”

Leggi tutta la lettera

La Balikpapan Bay è una delle zone più biodiverse della costa del Borneo. Qui vivono 1400 scimmie nasiche in via di estinzione e molte altre specie come il leopardo nebulosol'orso della Malesiail bucerotide, il pangolino e il gatto marmorizzato e gli oranghi, reintrodotti nella zona.

Le specie animali e vegetali stanno perdendo sempre più habitat a causa degli incentivi per produrre biodiesel e molti altri prodotti a base di olio di palma. La compagnia indonesiana PT Wahana Prima Sejati (una filiale del gruppo First Resources Limited) sta radendo al suolo la foresta nella costa di Sanro Mutti per costruire un'altra raffineria di olio di palma e una fabbrica di biodiesel. Svariate decine di ettari di foresta tropicale sono già stati completamente eliminati- i bulldozer hanno lasciato dietro di sé un paesaggio lunare privo di vita.

Questa distruzione della foresta tropicale è di per sé una violazione dei principi alla base della certificazione RSPO (Tavola Rotonda sull'Olio di Palma Sostenibile)La società madre - First Resources Ltd - è membro della RSPO e si era già impegnata a rinunciare alla deforestazione e alle violazioni dei diritti umani nelle sue attività industriali entro il 2015. Però, ancora oggi, come conferma questo caso, l'applicazione di questi principi e criteri è ancora inadeguata.

Chiediamo che la PT Wahana Prima Sejati / First Resources fermi immediatamente la deforestazione e i lavori ad essa connessi e si impegni a riforestare e rinaturalizzare questa preziosa area.

Sostenete questa istanza in difesa dell’ambiente, aderite alla nostra petizione

Grazie!

Lettera

CA: Sig. Lim Ming Seong, Proprietario, Sig.ri Ciliandra Fangiono e Fang Zhixiang, Amministratori della First Resources Ltd.

Egregio Signor Seong,
Egregio Signor Fangiono
Egregio Signor Zhixiang

Mi rattrista profondamente sapere che la compagnia indonesiana PT Wahana Prima Sejati - una filiale del vostro gruppo First Resources Limited - ha distrutto diverse decine di ettari di foresta tropicale, ricca di biodiversità, sulla costa orientale del Borneo per costruire una raffineria di olio di palma, un impianto di biodiesel e le relative infrastrutture. La First Resources Limited come società madre - essendo uno dei principali operatori delle piantagioni di palma da olio in Indonesia - è membro della RSPO (Tavola Rotonda sull'Olio di Palma Sostenibile) e si è impegnata a eliminare la deforestazione e a prevenire le violazioni dei diritti umani in tutta la sua catena di produzione e di fornitura entro il 2015. Purtroppo, l’attuale condotta della PT Wahana Prima Sejati dimostra chiaramente il suo impegno non è efficace.

Ci riferiamo concretamente alla foresta costiera sulla spiaggia di Sanro Mutti, a Balikpapan Bay dove sono state deforestate diverse decine di ettari ad alto valore conservativo. La zona ospita una popolazione significativa di scimmie nasiche - queste scimmie sono classificate dall'IUCN come altamente minacciate e pertanto sono inserite nella Lista Rossa delle Specie Minacciate. Altre specie altamente minacciate sono gli oranghi, il leopardo nebuloso, l'orso malese, i bucerotidi, i pangolini e i gatti marmorizzati. Finora, gli incendi forestali e la deforestazione per fare spazio alle piantagioni di palma da olio sono la più grande minaccia per questi animali rari, mentre i progetti infrastrutturali per l'industria dell'olio di palma proliferano.

La distruzione della foresta tropicale - ricca di diverse specie e dell'importante habitat delle scimmie nasiche in via di estinzione - viola chiaramente i principi alla base della certificazione RSPO, in particolare in relazione alla "responsabilità nei confronti dell'ambiente e della conservazione delle risorse naturali e della biodiversità" - pertanto, qualsiasi lavorazione dell'olio di palma nella nuova raffineria non potrebbe ricevere la certificazione dalla RSPO. Inoltre, la certificazione viola le stesse linee guida aziendali.

Pertanto mi rivolgo a voi e alla First Resources Limited con il seguente appello:

1. Impedite alla PT Wahana Prima Sejati di costruire la raffineria.
2. Fermate gli impianti di raffineria di biodiesel.
3. Organizzate la riforestazione/rinaturalizzazione delle aree già distrutte.

Potete ancora riparare al danno fatto, fermate questi progetti e proteggete il clima globale!

Cordiali saluti

News e aggior­namenti

Questa petizione è disponible in queste lingue:

132.225 firmatari

Arriviamo a 150.000:

Attività recenti