Indonesia: NO alla deforestazione indiscriminata delle isole Mentawai!

Tronchi tagliati ammassati sotto le palme Le isole Mentawai potrebbero trovarsi ad affrontare questo problema su vasta scala. (© YCMM) Popolo indigeno di Siberut Popolo indigeno di Siberut (© YCMM) Langur dalla coda di maiale (Simias concolor) Langur dalla coda di maiale (Simias concolor) (© Mateus Sakaliou) Le isole Mentawai, al largo della costa occidentale di Sumatra, Indonesia Le isole Mentawai, al largo della costa occidentale di Sumatra, Indonesia (© Sadalmelik /Wikipedia)

L'Indonesia ha concesso un permesso di deforestazione a un'azienda a Sipora, nelle isole Mentawai. Nei prossimi 30 anni, l'azienda potrà tagliare 20.706 ettari di foreste. Ciò renderà la popolazione indigena più vulnerabile alle inondazioni, alla sicccità e agli impatti del cambiamento climatico. Aiutateci a far annullare il permesso!

Lettera

CA: Al governatore di Sumatra occidentale, Mahyeldi Ansharullah, e al ministro delle Foreste e dell'Ambiente, Siti Nurbaya Bakar.

“Annullate il permesso di deforestazione che distruggerà l'isola di Sipora, creando inondazioni ed erosione. Date ai Mentawai diritti formali sulla loro terra.”

Leggi tutta la lettera

Spiagge di sabbia bianca, acqua turchese, palme da cocco, foreste lussureggianti. L'isola di Sipora sembra un paradiso, ma per gli indigeni Mentawai è semplicemente casa. Sono stati i custodi dell'isola per secoli. 

Nel luglio 2023, i Mentawai hanno appreso del permesso concesso a un'azienda per tagliare 20.706 ettari di foresta. La loro terra, le loro foreste, e le loro fonti di cibo e acqua potrebbero scomparire senza il loro consenso, semplicemente perché un'azienda possa vendere legname.

Il governo indonesiano classifica queste terre come "foreste statali", patrimonio di tutti dunque. Allora perchè concederle ad un'azienda privata?

L'Indonesia ha assunto impegni ambiziosi in materia di clima, quindi perché permettere la deforestazione di una piccola isola vulnerabile all'erosione, agli impatti del cambiamento climatico e alle inondazioni?

Le comunità indigene, le ONG e le autorità locali si sono espresse contro questa catastrofe artificiale. 

Rifai Lubis, direttore dell'ONG locale YCMM/Mentawai ORCID, dice: "Le foreste e le risorse naturali delle isole Mentawai sono minacciate dallo sfruttamento e la deforestazione da parte del governo indonesiano, però questi permessi violano gli impegni del governo in materia di clima e le sue stesse leggi sulla protezione delle piccole isole dallo sfruttamento delle risorse naturali. La deforestazione su un terzo di un'isola così piccola sarà un disastro per la mitigazione del clima, la biodiversità e per il sostentamento delle popolazioni indigene Mentawai che dipendono da questa foresta per vivere. Chiediamo al governo indonesiano di annullare questo permesso".

Un raggio di speranza: La società PT.SPS deve presentare una valutazione di impatto ambientale (VIA) entro il 4 settembre per ottenere il via libera definitivo. Se la VIA verrà respinta, la deforestazione verrà annullata o sospesa. La decisione è ora nelle mani del Ministero delle Foreste.

Vi invitiamo a far sentire la vostra voce a favore degli indigeni di Sipora nella loro resistenza per la sopravvivenza della loro piccola isola. Firmate la nostra petizione.

Infor­mazioni

Risorse naturali perennemente minacciate

Le isole Mentawai sono un arcipelago situato a 150 chilometri dalla costa occidentale di Sumatra, in Indonesia. Dimenticate dal mondo e dagli investitori, queste isole ricche di foreste e risorse naturali sono sempre più minacciate. 

Il motivo? Le risorse naturali di Sumatra sono ormai quasi interamente sfruttate, con disboscamenti, piantagioni di palma da olio e pochissime foreste da disboscare. Così gli investitori, come in molte altre aree dell'Indonesia, si stanno interessando alle risorse naturali e alle terre da sfruttare che sono meno facili da raggiungere, come le isole Mentawai. 

Dieci anni fa, le ONG locali, le comunità indigene e la Chiesa si sono unite per combattere i progetti di piantagione di palma da olio sulle isole. Sono riusciti a far annullare i permessi esistenti e il Reggente ha dichiarato le isole libere dalle monocolture palma da olio. Purtroppo, le risorse naturali delle isole Mentawai sono continuamente minacciate. In questo caso, alla società PT Sumber Permata Sipora è stato concesso un permesso, nonostante la violazione di diverse leggi indonesiane, comprese quelle che proteggono le risorse naturali delle piccole isole dallo sfruttamento. 

La deforestazione su larga scala non è consentito nemmeno nelle foreste statali. 

Nonostante il permesso sia stato concesso il 28 marzo 2023, le comunità ne sono state informate solo nel luglio 2023, avendo così poco tempo per agire. Purtroppo, le leggi indonesiane non prevedono che le aziende o le autorità procedano con una consultazione per ottenere il consenso libero, preventivo e informato delle comunità interessate prima di rilasciare tali permessi. 

Tutte le isole dell'arcipelago delle Mentawai sono a rischio, comprese Pagai, Sipora e Siberut. 

"Sipora è una piccola isola. Vivo a Tuapeijat [la capitale della Reggenza delle Isole Mentawai] da dieci anni e l'accesso all'acqua potabile è già molto difficile. Nell'ultimo anno sono state abbattute molte foreste".

- Yosep Sarogdok, capo della Camera dei Rappresentanti della Reggenza delle Mentawai, in un'intervista al quotidiano Tempo del 24 luglio 2023. 

Difficile accesso ai diritti fondiari per le popolazioni indigene

Le popolazioni indigene delle isole utilizzano e proteggono la foresta da secoli, se non millenni. Negli anni '70, tuttavia, tutte le foreste indonesiane sono state dichiarate "foreste statali". Di conseguenza, sono rapidamente finite nelle mani di aziende produttrici di legname, carta e olio di palma. Le prime aziende del legno sono arrivate a Siberut negli anni '80, ma la popolazione indigena si è opposta con determinazione - e finora in modo abbastanza efficace - alla distruzione delle proprie foreste.

Le isole Mentawai

Le isole Mentawai, separate da Sumatra negli ultimi 500.000 anni, ospitano numerose specie che non si trovano da nessun'altra parte: il 90% dei mammiferi che abitano le isole sono endemici. Nessun'altra isola di queste dimensioni al mondo presenta un numero così elevato di primati endemici, come il gibbone di Kloss (Hylobates klossii), il langur dalla coda di maiale (Simias concolor), il macaco dell'isola di Pagai (Macaca pagensis), il macaco di Siberut (Macaca Siberu) e il langur delle Mentawai (Presbytis Potenziani).

Nonostante il loro fascino esotico per le lussureggianti foreste pluviali, le vibranti culture degli indigeni e le bellezze naturali, le isole non attirano molti visitatori. Le isole sono conosciute soprattutto dai surfisti per le loro onde mozzafiato. 

Ulteriori informazioni

Comunicato stampa: Mentawai ORCID/YCMM Il nuovo permesso di disboscamento nelle Mentawai minaccia le foreste, i mezzi di sussistenza delle popolazioni indigene e gli sforzi di mitigazione del clima 

Fondazione Rainforest Norvegia: Le piantagioni di legname minacciano le foreste delle Mentawai 

Video: BURNED: Are trees the new coal?

Lettera

CA: Al governatore di Sumatra occidentale, Mahyeldi Ansharullah, e al ministro delle Foreste e dell'Ambiente, Siti Nurbaya Bakar.

Egregio Governatore di Sumatra occidentale Mahyeldi Ansharullah,

Egregio Ministro delle Foreste e dell'Ambiente Siti Nurbaya Bakar,

vorremmo sottoporre alla vostra attenzione il seguente problema e vi invitiamo a prendere provvedimenti tempestivi:

Dieci anni fa, le ONG locali, le comunità indigene e la Chiesa si sono riunite per opporsi ai progetti di piantagione di palma da olio sulle isole. Sono riusciti a far annullare i permessi esistenti e il Reggente ha dichiarato le isole libere dalla monocoltura estensiva di palme da olio. Purtroppo, le risorse naturali delle isole Mentawai restano minacciate. In questo caso, all'azienda PT Sumber Permata Sipora è stato concesso un permesso di deforestazione su larga scala, nonostante tale permesso violi diverse leggi indonesiane, come quelle che proteggono le risorse naturali delle piccole isole dallo sfruttamento. 

Mentre il permesso era già stato concesso il 28 marzo 2023, le comunità ne sono state informate solo nel luglio 2023, dando loro pochissimo tempo per reagire. Purtroppo, le leggi indonesiane non prevedono che le aziende o le autorità ottengano il consenso libero, preventivo e informato delle comunità interessate prima di rilasciare tali permessi. 

Vi chiediamo di:


- respingere la valutazione d'impatto ambientale della PT.SPS a causa degli impatti del progetto previsto sul clima, sulla biodiversità, sui diritti ambientali e delle popolazioni indigene


- sollecitare il governo centrale indonesiano ad annullare il permesso

- sollecitare il governo regionale delle Mentawai ad accelerare il processo di riconoscimento dei popoli indigeni e del loro diritto alla terra nelle aree interessate dell'isola di Sipora.

Tutte le isole Mentawai sono a rischio, comprese Pagai, Sipora e Siberut. 

Vi preghiamo di non sacrificare Sipora per la produzione di legname.

Cordiali saluti,

Questa petizione è disponible in queste lingue:

86.661 firmatari

Arriviamo a 100.000:

Attività recenti