Deforestare per Knorr, Algida e Carte D’Or? NO GRAZIE!

Un gorilla nella foresta di Cross River I gorilla della foresta di Cross River rischiano l'estinzione (© Julielangford - CC BY-SA 3.0) (© Julielangford - CC BY-SA 3.0)

In Nigeria, il gigante dell’olio di palma Wilmar distrugge le foreste e la biodiversità, persino nelle zone protette. Esigiamo che Unilever, la multinazionale che commercializza marchi come Knorr, Algida e Carte D’Or non compri olio di palma da Wilmar.

Lettera

CA: Ai dirigenti dei gruppi Wilmar e Unilever

Unilever non deve più comparare olio di palma della Wilmar, un’azienda che distrugge le rigogliose foreste tropicali del Cross River in Nigeria.

Leggi tutta la lettera

La disperazione lascia il posto alla rabbia tra gli abitanti della regione di Cross River, in Nigeria. “La Wilmar ha firmato la nostra condanna a morte, prendendosi le nostre terre”, esulta il capo villaggio Aning Oja . Qui, la terra veniva coltivata per garantire il necessario per la sussistenza. Ora molti sono in miseria.

Difensori dei diritti umani stimano che siano almeno 20.000 le persone che soffrono per la presenza della Wilmar in Nigeria. L'azienda, che non ha realizzato una consulta previa e non ha mantenuto le promesse, "distrugge la vita delle persone con i bulldozer" afferma Godwin Ojo  di Environmental Rights Action. L'organizzazione ha pubblicato uno studio che documenta l’operato della Wilmar in Nigeria. 

Le immagini satellitari mostrano che a partire dal 2011, tutte le concessioni nelle quali Wilmar opera sono sempre più deforestate. Il produttore di olio di palma vuole chiaramente implementare piantagioni all'interno del Parco Nazionale del Cross River e Forest Reserve Ekinta.

Le foreste del Cross River ospitano una notevole biodiversità composta da scimpanzé e gorilla delle pianure occidentali, una specie fortemente minacciata di primati che consta di soli 300 esemplari. Leopardi, leoni e tartarughe sono scomparsi dalla zona, secondo gli abitanti locali. Antilopi ed istrici potrebbero presto scomparire.

La  Wilmar ha un cliente importante: la Unilever. La multinazionale agroalimentare che in Italia commercializza marchi come Knorr, Algida, Carte D’Or, Dove e altri. Riteniamo che i suoi clienti debbano essere informati rispetto alla provenienza dell'olio di palma usato da Unilever.

Esigiamo che la Wilmar si astenga dal deforestare e che Unilever smetta di comprare olio di palma da Wilmar. Unitevi alla nostra petizione.

 

Infor­mazioni

Ulteriori Informazioni 

Salviamo la Foresta ha criticato il gigante industriale dell’olio di palma, Wilmar

Articoli e documenti (in inglese)

Rapporto di Friends of the Earth Wilmar International and its fnances: commitments and contradictions

Riassunto dello studio di Environmental Rights Action Exploitation and Empty Promises - Wilmar’s Nigerian land grab 

Testo integrale dello studio di Environmental Rights Action Exploitation and Empty Promises - Wilmar’s Nigerian land grab 

Articolo di friends of the Earth World’s largest palm oil trader comes under scrutiny for land grab in Nigeria 

Comunicato stampa della Wilmar No Deforestation, No Peat, No Explotation Policy 

 

Lettura

CA: Ai dirigenti dei gruppi Wilmar e Unilever

Sig. Kuok,
Sig. Polman, Sig. Rouwers,

Le foreste del Cross River in Nigeria sono un catalizzatore di biodiversità. Qui si trovano scimpanzé e gorilla, primati delle specie considerate tra le più minacciate in Africa. Inoltre, migliaia di famiglie contadine vivono della coltivazione della loro terra, in questa regione.

Tutto questo è in pericolo a causa della massiccia espansione delle colture di palma da olio del gruppo Wilmar. Le immagini satellitari attestano la propagazione di piantagioni della Wilmar all'interno del Parco Nazionale del Cross River e Forest Reserve Ekinta, nonché l'aumento della deforestazione in tutte le concessioni del gruppo dal 2011.

Le organizzazioni Environmental Rights Action e Friends of the Earth hanno pubblicato uno studio dettagliato con mappe, immagini satellitari e fotografie.

La Wilmar si è impegnata, nel 2013, per il rispetto della politica del "No alla deforestazione, No alla distruzione delle torbiere, No allo sfruttamento" (No Deforestation, No Peat, No Explotation). Questo impegno non è stato evidentemente rispetttato.

Chiedo a Unilever di smettere di rifornirsi di olio di palma della Wilmar perché le foreste tropicali sono state distrutte per produrlo. Chiedo altresì a Wilmar di fermare immediatamente la deforestazione in Nigeria e altrove.

Distinti saluti

Questa petizione è disponible in queste lingue:

Firma la petizione

Arriviamo a 200.000:

157.249
Attività recenti