Malesia: stop alla deforestazione sulle rive dei fiumi Ulu Lioh e Ulu Lijan

Un uomo su una barca indica la foresta pluviale di Sarawak, nel Borneo. Gli indigeni Iban vogliono proteggere a tutti i costi le foreste e i fiumi di Sarawak, nel Borneo. (© Rettet den Regenwald / Mathias Rittgerott)

Le foreste del Borneo sono fondamentali per contrastare la crisi climatica e per la conservazione della biodiversità. La popolazione indigena Iban di Sarawak vuole preservarle. Queste comunità sulle rive dei fiumi Ulu Lioh e Ulu Lijan proteggono la natura dai taglialegna e chiedono il nostro urgente sostegno. Sostenete questa petizione.

Lettera

CA: Governo di Sarawak; Dipartimento forestale

“Fermate la deforestazione sulle rive dei fiumi Ulu Lioh e Ulu Lijan e in tutto il Sarawak, nel Borneo, rispondendo alle richieste del popolo Iban.”

Leggi tutta la lettera

I fiumi Ulu Lioh e Ulu Lijan attraversano la foresta tropicale. In tutta l'area si sente il frinire degli insetti e il canto degli uccelli. I grandi alberi della foresta pluviale sembrano allungarsi fino al cielo. "Queste sono le voci della foresta pluviale", scrive Matek Geram, accompagnando un video che ci ha inviato dalla Malesia. Matek, ecologista dell'organizzazione indigena SADIA, sta mappando la foresta pluviale con il GPS, contribuendo alla sua conservazione. Le foreste pluviali delle comunità lungo questi fiumi sono in grave pericolo. 

A differenza di molte aree già distrutte per creare piantagioni e nonostante la deforestazione intensiva nello stato malese di Sarawak, sull'isola del Borneo, in questo luogo particolare la natura è ancora intatta. Sembra che il tempo si sia fermato.

Ma ora, a quanto pare, una compagnia industriale è in procinto di ottenere una licenza che comporterà opere di deforestazione. Gli abitanti della comunità locale ne hanno sentito parlare in modo non ufficiale per il momento. Non c'è stata alcuna consultazione, riferisce Matek. La comunità potrebbe perdere la foresta, la loro casa, che ha fornito loro il sostentamento fin dai tempi antichi.

Per questo chiedono il sostegno del lavoro di Matek, che li aiuta ad ispezionare la foresta. È urgente garantire i loro diritti forestali tradizionali in tribunale.

Matek è da anni partner di Salviamo la Foresta. È convinto che, in questo momento, l'attenzione internazionale verso il governo di Sarawak e il dipartimento forestale possa aiutare a preservare queste foreste minacciate.

"Le foreste appartengono alle comunità. Non devono essere toccate", afferma Matek.

Sostenete le popolazioni indigene Iban nel preservare la loro foresta. Firmate subito la petizione.

Infor­mazioni

Sarawak si trova nella parte malese dell'isola del Borneo, divisa tra gli Stati della Malesia e dell'Indonesia, e ospita anche il piccolo sultanato del Brunei.

Sarawak è lo Stato più grande dell'isola e possiede un'abbondanza di risorse naturali, su cui l'avidità globale ha messo gli occhi. L'estrazione di legname, l'estrazione di oro, carbone o sabbia e l'espansione di monocolture agroindustriali - come la palma da olio - sono solo alcune delle attività che stanno distruggendo le foreste per mano degli invasori della terra.

La comunità indigena Iban fa parte dell'originario popolo Dayak della Malesia, che comprende un'ampia varietà di gruppi. Il popolo Iban ha leggi consuetudinarie in base alle quali gestisce le foreste e si dedica a colture di sussistenza per soddisfare il proprio fabbisogno alimentare. Il patrimonio di conoscenza ancestrale viene trasmesso di generazione in generazione nelle scuole tradizionali.

Lettera

CA: Governo di Sarawak; Dipartimento forestale

Gentili Signore, Egregi Signori,

Le foreste tropicali svolgono un ruolo importante nel contrasto della crisi climatica e nella conservazione della biodiversità. Sono anche la dimora di molte persone, soprattutto delle popolazioni indigene, e forniscono loro un sostentamento indispensabile.

Tuttavia, sembra che una compagnia industriale stia per ottenere una licenza per il taglio della foresta sulle rive dei fiumi Ulu Lioh e Ulu Lijan. Queste terre fanno parte del territorio tradizionale del popolo indigeno Iban.

Vi chiediamo di anteporre agli interessi economici la salvaguardia dei diritti fondiari tradizionali dei popoli indigeni e la protezione della natura, del clima e della biodiversità. Evitate la deforestazione, soprattutto sulle rive dei fiumi Ulu Lioh e Ulu Lijan e in tutto il Sarawak.

Ciò contribuirà a migliorare la vostra reputazione presso le popolazioni indigene, la popolazione in generale e oltre i confini del Sarawak.

Cordiali saluti,

Questa petizione è disponible in queste lingue:

59.375 firmatari

Arriviamo a 100.000:

Attività recenti