Le api sono indispensabili per la salute della nostra alimentazione

4 dic 2013

Pesticidi killer delle api, un primo passo importante dopo 20 anni

Il 1 dicembre è finalmente entrato in vigore a livello europeo il primo bando – anche se parziale e temporaneo - dei tre insetticidi fortemente pericolosi per le api. Si tratta di un passo importante, ma non basta per salvare le api e gli altri insetti impollinatori.

Sofía gatica e la giornalista Monique Robin manifestando contro Monsanto

27 nov 2013

Stop a Monsanto in Argentina: aggredita Sofía Gatica

Salviamo la Foresta ripudia le minacce, la violenza fisica e psicologica che stanno facendo soffrire Sofía Gatica, rappresentante delle Madres del Barrio Ituzaingó e premio Goldman (il Nobel Alternativo). Sofía è diventata una referente della protesta mondiale contro la multinazionale Monsanto.

Un koala

14 nov 2013

Tutto il mondo vuole difendere i koala

Il nostro appello per salvare i koala australiani ha avuto un’eco notevole: oltre 83.000 persone di tutto il mondo si sono unite alla petizione “Australia: il grido dei koala”. La petizione è stata diffusa in 6 lingue diverse attraverso la web di Salviamo la Foresta.

Una monocoltura industriale

12 nov 2013

Azione urgente agrocombustibili Europa (martedì 12 e mercoledì 13 novembre)

Martedì 12 e mercoledì 13 facciamo un appello urgente affinchè il Ministero dello Sviluppo Economico e il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ricevano il maggior numero di e mail possibile per chiedere che l’Italia voti per l’eliminazione delle mete obbligatorie degli agrocombustibili nella UE.

6 nov 2013

Unisciti all'alleanza mondiale contro l'oro

Salviamo la Foresta si unisce all'alleanza mondiale contro l'oro, perchè il modello estrattivo minerario dell´oro utilizza milioni di tonnellate di cianuro e acqua, provocando la scomparsa di biodiversità e foreste. Qui trovate la spigazione delle ragioni della campagna e il link per aderire.

L'ambasciatore del Guatemala a Berlino riceve le firme della petizione di Salviamo la Foresta

5 nov 2013

Migliaia di persone chiedono la fine della violenza per il petrolio in Guatemala

Salviamo la Foresta consegna una petizione all'ambasciatore del Guatemala a Berlino.

Una vista dall’alto: Fermate Belo Monte scritto su una spiaggia

30 ott 2013

Fermati i lavori della diga di Belo Monte

La giustizia brasiliana ha ordinato la sospensione immediata delle opere di costruzione dell’enorme e polemico progetto idroelettrico di Belo Monte in Amazzonia. La centrale è pianificata per generare oltre 11.000 MW.

Donne indigene marciano per la foresta

24 ott 2013

Le Donne dell’Amazzonia difendono la foresta per la vita

Rifiutano l’estrazione petrolifera non solo nel Parco Nazionale dello Yasuni, ma anche nel sud – est e in tutta la foresta vergine dell’Ecuador.

La cantante Rihanna con il Loris Lento

26 set 2013

La cantante Rihanna scatena la polemica per la foto con il Loris

A ragione i Loris Lenti sono primati in pericolo di estinzione – uno dei più minacciati del mondo – ne è probita la compravendita, così come per i turisti è proibito farsi una foto con loro.

Ladri di legname in una zona deforestata

23 set 2013

La legge italiana sulla questione del legno illegale in Europa

L'Italia si trova totalmente priva di legislazione in materia di importazione di legame illegale e commercio dello stesso, in quanto l’EUTR o Regolamento Legno e il FLEGT senza una legge emanata dallo stato italiano non hanno alcun valore, essendo la UE una entità sovranazionale.

Ambientalisti a Starsburgo consegnano 243.998 contro glía agrocombustibili agli eurodeputati

12 set 2013

Strasburgo: 243.998 firme contro gli agrocombustibili

Salviamo la Foresta ha consegnato oggi a Strasburgo insieme a Action Aid, Down to Earth, Amigos de la Tierra Europa, Oxfam, Transport &Environment e Wahli Indonesia, 243.998 firme raccolte attraverso le petizioni contro la nefasta política degli agrocombustibili dell’Unione Europea.

1 set 2013

Yasunì e il risveglio dal sogno di “lascire il petrolio sottoterra”

Il Parco dello Yasuní nell’amazzonia ecuatoriana è uno dei luoghi più biodiversi del mondo. Il presidente ecuatoriano Rafael Correa ha appena decretato l’estrazione petrolifera nella sua zona più remota. La dura realtà è che ha dato un contributo in più alla distruzione dell’amazzonia, processo già avviato su molti fronti.

James Anaya, Relatore Speciale delle Nazioni Unite per i Popoli Indigeni

31 lug 2013

Panama: esperto dell’ONU chiede che si riconoscano i diritti degli indigeni

Il relatore Anaya ha concluso la sua visita ufficiale a Panama con una dichiarazione nella quale ha segnalato che i popoli indigeni del pese devono ottenere un maggiore riconoscimento, protezione dei loro territori e delle risorse naturali.

Tucano

25 lug 2013

La perdita della biodiversità in America Latina

Secondo le Nazioni Unite l’America Latina negli ultimi 20 anni ha perso il 30% della sua biodiversità.

Parco Nazionale Serra da Tiririca

24 lug 2013

Brasile: tagliano alberi secolari per la visita del Papa

Le autorità del Brasile denunciano la Chiesa per il taglio di oltre 300 alberi secolari nel parco nazionale per celebrare una messa per i pellegrini in occasione della visita del Papa a Río de Janeiro.

Un incendio di una foresta

24 lug 2013

L’impatto del consumo della UE nelle foreste

La UE ha analizzato gli impatti del consumo nelle foreste. Il risultato: tra il 1990 e il 2008 si suppone una deforestazione per un totale di 9 milioni di  ettari in tutto il mondo. Si tratta di una superficie di foreste equivalente a tutto il Portogallo.

6 giu 2013

Costa Rica: le tartarughe sono in lutto

Jairo Mora era un giovane attivista che difendeva le tartarughe, nelle coste della provincia de El Limón, dai bracconieri che saccheggiavano  le uova di tartaruga dai loro nidi. È stato sequestrato e assassinato di fronte a Moin, nella provincia del Caribe.

Le api sono indispensabili per la salute della nostra alimentazione

3 mag 2013

Per la UE le api vincono sui pesticidi, e per l’ Italia?

L’Europa ha proibito per anni i pesticidi associati all’estinzione progressiva delle api, cosí come conferma la votazione del 29 aprile a Bruxelles. Sorprendentemente, rispetto alle passate votazioni, l’Italia ha votato contro e questo ha dato vita a una seria polemica da parte degli ambientalisti Italiani.

2 mag 2013

Ecuador: Indigeni in isolamento volontario, petrolio e uccisioni nella foresta

L’estensione della forntiera petrolífera in Ecuador é una minaccia per le popolazioni indigene, soprattutto per le popolazioni in isolamento volontario che ancora vivono nell’Amazzonia.  Per la riduzione progressiva dei territori indigeni aumenta il conflitto, non solo con i tagliaboschi, i minatori o lavoratori del petrolio, ma anche tra le stesse popolazioni.

Canna da zuchero

22 apr 2013

Un premio discutibile: George Soros vince la IX edizione del Premio Terzani

L’11 maggio a Udine, George Soros ritirerá il premio letterario internazionale Tiziano Terzani.  Per Salviamo la Foresta si tratta di una scelta provocatoria e discutibile.

19 apr 2013

Salva la Foresta Signor Presidente!

Rafael Correa si é recato martedí 16 aprile all’Universitá Tecnica di Berlino per una conferenza. “Hey Mr President of Ecuador” e ancora ”Le vere ricchezze dell’Intag sono piú importanti del rame. Lascialo sotto terra”, si leggeva negli striscioni.

Piccolo di elefante viene alimentato con biberon

22 mar 2013

Oltre 100.000 persone si uniscono in difesa degli elefanti

Giá si vedono i primi effetti della protesta internazionale “ Gli ultimi elefanti pigmei della Malesia” che ha raccolto 104.400 firme, mai come in nessun’altra azione.

Tre agenti di polizia , hanno fermato un grande camion carico di legname per ispezionarlo

8 mar 2013

L’Interpol sequestra legname illegale in America Latina

Ha avuto lugo la prima operazione dell’INTERPOL contro il taglio illegale nei paesi latinoamericani. Un quantitativo di legname equivalente a 2000 camion(50.000 m3) è stato sequestrato per un valore di 8 milioni di dollari. L’Interpol ha effetuato quasi 200 arresti, 118 persone sono investigate e 150 veicoli sono stati confiscati.

8 mar 2013

La terra è vita, la terra è madre

Dedichiamo questo 8 marzo alle donne custodi della memoria della vita e della terra, sosteniamo le loro battaglie e rivendicazioni e denunciamo la duplice violenza che soffrono quando vengono strappate violentemente dai loro territori.

26 feb 2013

Un rettile su cinque lotta per la sopravvivenza

Il 19% dei rettili del mondo sono in via di estinzione, questo il risultato di uno studio pubblicato il 15 febbraio 2013 dalla Societa` Zoologica di Londra (ZSL) in collaborazione con gli esperti della Commissione per la Sopravvivenza delle Specie della IUCN - International Union for Conservation of Nature - (CSE).

Un corso d’acqua completamente sporco di petrolio

7 feb 2013

La Shell e’ colpevole di inquinamento

Un tribunale olandese ha giudicato la compagnia petrolifera Shell colpevole dei danni causati a Ikot Ada Udo in Nigeria e per questo dovra’ pagare un indennizzo. Un verdetto che apre un’altra porta di speranza per le vittime delle multinazionali.

28 gen 2013

McDonalds e la protezione dell’ambiente

In questi giorni la multinazionale del fast food statunitense Mc Donald’s ha lacianto una campagna pubblicitaria nella quale promette 3000 posti di lavoro in Italia. Gli ambientalisti criticano questa “generositá".

Loris lento, un piccolo primate di colore chiaro con grandi occhi dolci

28 gen 2013

I Loris Lenti non sono giocattoli

Consegnate 48.838 firme di protesta contro il commercio ed il traffico illegali di Loris Lento. L’ambasciatore dell’Indonesia ha riconosciuto che le leggi ambientali non vengono rispettate, e che le autorita’ locali dovrebbero fare di piu’ in tal senso.

Salviamo la Foresta

23 gen 2013

Fermare le motoseghe in Colombia

Suono’ l’allarme quando la compagnia Maderas del Darien - Pizano S.A. stava preparando il terreno per tagliare irregolarmente almeno 4.000 alberi della foresta colombiana. Salviamo la Foresta ha denunciato internazionalmente con una protesta online ed ha diffuso ampiamente il caso.

15 gen 2013

La Cina, maggiore compratore di legname illegale

Lo studio della ONG britannica Environmental Investigation Agency (EIA) “Brama di distruzione: Il commercio di legno illegale in Cina”, rivela che la Cina e’ il maggiore consumatore al mondo di legno illegale, proveniente dall’attivita’ in larga scala di gruppi criminali.